chatbot

Come sviluppare un chatbot per Facebook Messenger con Chatfuel

Chatfuel è una delle piattaforme per la creazione di chatbot più utilizzate e facili da usare. Il servizio è stato lanciato nel 2015 dagli sviluppatori russi Dmitry Dumik e Artem Ptashnik e permette, al momento, di creare chatbots per Facebook Messenger e Telegram.

I chatbot sono diventati la nuova grande innovazione nel settore della tecnologia e delle informazioni e la maggior parte delle applicazioni di instant messaging ha già integrato funzioni che permettono di rilasciare chatbot sulle proprie piattaforme. Questi possono avere scopi differenti come la distribuzione di contenuti, il servizio clienti o  l’e-commerce ed esistono già alcune start-up che spalancano la porta ai non esperti di programmazione offrendo servizi per la creazione di bot in pochi semplici passi.

Una di queste piattaforme è Chatfuel, forse una delle più utilizzate sul mercato nonostante stia ancora testando le acque. L’obiettivo di questa società è di consentire ad ogni utente di creare un chatbot con un certo livello di intelligenza artificiale, per generare conversazioni con utenti in applicazioni come Facebook Messenger o Telegram, e presto anche WhatsApp, Kik, Viber o altri servizi o strumenti di comunicazione tra utenti come il noto Slack. La realtà è che molti di loro usano i bot come un veicolo per dirottare utenti lontano dai rivali o per avvicinarsi alla comunità degli sviluppatori.

Come con quasi tutto ciò che circonda il mondo degli smartphone, anche in questa partita Facebook è il giocatore favorito. Non solo attraverso Facebook Messenger, un’app di messaggistica per la quale l’azienda di Mark Zuckerberg ha grandi speranze, ma anche attraverso WhatsApp, stella del settore acquisita dalla società di Menlo Park nel 2014. Questo grafico di Statista mostra il volume di utenti attivi ogni mese sull’app: la crescita di Facebook Messenger è davvero sorprendente.

I bot nelle applicazioni di chat sono la nuova tendenza

Il boom dei chatbot è un trend logico e naturale all’interno dell’ecosistema smartphone: sempre più utenti, soprattutto quelli più giovani, spendono molto tempo nell’utilizzo di applicazioni mobili, con una grande capacità di adattamento ai cambiamenti e agli sviluppi tecnologici. Il 49% dei giovani tra i 18 e i 29 anni che possiedono uno smartphone utilizza applicazioni di messaggistica: una media di 200 minuti a settimana e circa 7000 miliardi di messaggi nel 2015 per WhatsApp e quasi un miliardo di messaggi al mese per Facebook Messenger.

Uno dei grandi vantaggi mostrati dai chatbot è l’accessibilità a servizi nello spazio e nel tempo corretti, nonché il fatto che ogni utente possa tornare al servizio utilizzato in passato in un’interfaccia user-friendly. I robot consentono sistemi di notifiche push e messaggi in-app che sono d’interesse per l’utente: l’idea è che un’applicazione possa fornire molti servizi simultanei in un’unica interfaccia.

Chatfuel, la piattaforma per la creazione di bot.

Chatfuel è probabilmente il progetto più ambizioso nel panorama degli strumenti per la creazione di bot basilari. È attualmente disponibile per Facebook Messenger e Telegram ed i suoi fondatori intendono ora espandersi ad altre applicazioni di messaggistica. La piattaforma è stata lanciata nel 2015 dagli sviluppatori russi Dmitry Dumik e Artem Ptashnik con finanziamenti da Yandex ed è basata sull’originale Paquetbot. Oltre ad essere alla portata di principianti, Chatfuel è anche gratuito, tutto ciò che dovrete fare sarà vreare un account. Grandi testate come Forbes e TechCrunch si affidado già a questo strumento per i loro chatbots.

Questo è ciò che dovrete fare per creare un bot per Facebook Messenger utilizzando Chatfuel:

●  Chatfuel dispone di un tutorial con cui gli utenti possono iniziare a sviluppare il proprio prodotto con aiuto aggiuntivo e senza dover partire da zero. Semplicemente selezionate l’opzione per creare un bot in Facebook Messenger, quindi scegliete un nome per il bot (può essere modificato più tardi) e scegliete Bot Tutorial come modello.

● L’interfaccia iniziale per la programmazione dei diversi percorsi di conversazione con gli utenti futuri potrebbe essere qualcosa di simile:

Sul lato sinistro i clienti di Chatfuel disporranno di un menu con un campo chiamato “Build” per la programmazione del bot, uno chiamato “Settings” per modificare le voci di configurazione del prodotto e un altro chiamato “Analyze” dove vengono accumulate diverse metriche sul bot come attività, conservazione degli utenti e livelli di popolarità dei pulsanti e dei menu del bot stesso.

● Inoltre, Chatfuel dispone di un campo (“Set up AI”) che può essere molto utile per conferire al bot caratteristiche più umane. Il livello di intelligenza artificiale introducibile nell’applicazione non è particolarmente elevato, ma rappresenta comunque un miglioramento: è basato su un sistema di parole chiave e sulla creazione di risposte automatiche basate su di esse. L’utente sceglie una lingua (più di 50 disponibili, tra cui italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco e persino latino), inserisce una parola o una frase e genera una risposta per quella sequenza specifica. Tutto funziona in modo davvero efficace.

● È possibile testare il bot all’interno di Facebook Messenger e può anche essere reso pubblico collegandolo alla piattaforma di messaggistica. L’accesso alle funzioni di test e alla pubblicazione si trova nella parte in alto a destra dell’interfaccia iniziale.

Come creare conversazioni in Chatfuel

La programmazione del bot, cioè la creazione della struttura e dei messaggi che saranno distribuiti attraverso la piattaforma, in questo caso Facebook Messenger, è abbastanza semplice e flessibile. Chatfuel fornisce un tutorial in cui gli elementi chiave vengono illustrati agli utenti, questi sono carte, blocchi e gruppi.

● Blocchi: questo è il nome che Chatfuel dà a ciascuna delle componenti di base di un bot. Ogni blocco è composto da una o più carte, ognuna con un messaggio (con un massimo di 320 caratteri, tre diversi campi per il menu e possibilità di inserire gallerie di foto, video di YouTube o immagini in formato GIF). Inoltre, ognuno di questi blocchi può essere collegato con altri: prima si crea il nuovo blocco da collegare, successivamente si genera un pulsante in un blocco esistente che verrà riempito con il nome del blocco da collegare. A questo punto, cliccando sul pulsante, verrà richiamato il blocco collegato.

Tra i blocchi esistenti due rivestono particolare importanza: il messaggio di benvenuto e la risposta predefinita. Il primo sarà sempre visualizzato da tutti i nuovi utenti che aggiungono il bot ai propri contatti di Facebook Messenger. La risposta predefinita è ciò che consente alla conversazione con l’utente di non terminare in presenza di una linea di dialogo inaspettata: se, ad esempio, l’utente invia una parola o una frase non prevista nel campo dell’intelligenza artificiale, è necessario disporre di una risposta che soddisfi l’obiettivo di proseguire la conversazione.

Gruppi: il creatore del chatbot può organizzare i blocchi del bot in gruppi e dare maggiore struttura alla conversazione. È possibile spostare blocchi tra i diversi gruppi e muovere i blocchi all’interno di ciascun gruppo o creare, eliminare e rinominare blocchi, ad eccezione di quelli del gruppo predefinito.

Olark o Zopim: qual è la migliore live chat?

Le live chat sono uno strumento che ti permette di interagire più facilmente con i tuoi utenti. Ne abbiamo provate diverse e oggi metteremo a confronto tre delle migliori: Zopim, Olark e LivePerson. Di seguito, troverai la nostra recensione in cui analizzeremo il costo, le funzionalità, la facilità d’uso e le integrazioni di ciascun programma. 

La migliore live chat per le piccole imprese: Zopim

Ti raccomandiamo Zopim perché è il servizio più facile da usare e offre funzionalità utilissime a un prezzo molto contenuto.Vai al sito di Zopim

Zopim, Olark o LivePerson? Qual è la migliore live chat?

Price (4 users ~
10 chats/day)
$56/month
$49/month
$545/month
Free Version?
Yes, limited
functionality for
1 user
No, but 14
day free trial
Yes, full
functionality for
1 user
Ease of Use
Easiest
Moderate
Easy
Canned Responses?
Yes
Yes
Yes
Saves Chat History?

Yes, forever

View chat history
of customer directly
on chatbox

Yes, forever

View chat history
in back-end

Yes, up to
13 monthsView chat history
in back-end
Visitor Analytics
Yes, see visitor’s
browsing activity“Visualization” page
lets you view all
browsing activity on
your website
Yes, see visitor’s
browsing activity
Yes, see visitor’s
browsing activity
eCommerce Integrations?
No
Yes, Shopify,
Bigcommerce, Magento,
Volusion and moreView customer’s
shopping cart value
& contents
No
Other integrations?
Salesforce,
Zoho CRM,
SugarCRM,
Highrise,
ZenDesk
& more
Salesforce,
Highrise,
ZenDesk,
Elevio,
& more
1-way integration
with most web-based CRM,
including Salesforce,
Zoho and Insightly
Support
24/5 email &
chat support
M-F 7am to
5pm chat, email
& Twitter support
24/7 chat support

www.Zopim.com

www.Olark.com

www.LivePerson.com

Perché consigliamo Zopim come la migliore live chat per le piccole imprese?
ZopimSmaller

Zopim offre numerose funzionalità avanzate che la concorrenza vende a centinaia di dollari al mese. Ad esempio, permette di visualizzare una vasta gamma di analitiche sui visitatori del sito; include risposte predefinite che velocizzano le conversazioni; consente ai clienti di inviarsi una trascrizione della chat tramite e-mail e molto altro ancora. LivePerson ha funzionalità simili, ma il costo è quasi dieci volte superiore. Olark è più economico, ma non offre le funzionalità appena descritte.

L’interfaccia grafica di Zopim è la migliore sia dal punto di vista della chat, sia per quanto riguarda la visualizzazione dei rapporti. In particolare, ho apprezzato il fatto che si potesse controllare la cronologia delle conversazioni senza dover lasciare la chatbox. Inoltre, è possibile salvare delle note sui visitatori che verranno visualizzate quando si interagirà di nuovo con il loro IP.

Infine, il software supporta l’integrazione bidirezionale con una vasta gamma di CRM, tra cui Salesforce, Zoho CRM, SugarCRM e Highrise, nonché ZenDesk per l’assistenza ai clienti. Ciò significa che non solo è possibile recuperare i dati del CRM quando si parla con un contatto già memorizzato, ma anche inviare nuove informazioni al CRM direttamente da Zopim.

Vai al sito di Zopim

Quando conviene utilizzare Olark?

olark-logosmallsmall

Olark è il software ideale per gli e-commerce. Tra tutti i servizi che abbiamo recensito, è l’unico che può integrarsi con piattaforme come Shopify, Bigcommerce, Magento e Volusion. Il programma consente di visualizzare cosa c’è nel carrello della spesa del cliente durante la conversazione in chat, in modo da poterlo aiutare a trovare articoli, offrire promozioni o suggerire altri prodotti.

Olark è uno dei programmi più convenienti: 17 $ al mese per 1 utente o 49 $ al mese per 4 utenti. L’unica pecca che ho trovato è che l’interfaccia è più lenta rispetto a quella di Zopim e LivePerson.

Quando conviene utilizzare LivePerson?

LivePerson_logo_jpg.small_

LivePerson dispone di una versione gratuita che include tutte le funzionalità principali, ad esempio permette di avere illimitate chat simultanee, a differenza di Zopim che ne consente solo una alla volta. Oltre all’interfaccia molto curata, questa live chat ha una vasta gamma di strumenti avanzati, come le risposte predefinite, la possibilità di inviarsi le trascrizioni della chat per e-mail, uno strumento che rileva quando gli utenti sono arrabbiati e altro ancora. L’unico svantaggio è che la versione a pagamento costa quasi dieci volte di più rispetto a Zopim.

Visit LivePerson

Recensione dettagliata: Zopim, Olark e LivePerson a confronto

Prezzo

Zopim e Olark hanno prezzi simili, rispettivamente 56 $ e 49 $ al mese per 4 utenti. LivePerson, invece, è decisamente più costoso: circa 545 $ al mese per lo stesso numero di utenti. Il motivo?

ZopimSmall

Zopim ha varie versioni. Quella gratuita è valida per un utente e offre funzionalità limitate, come una sola chat simultanea alla volta senza poter salvare i trigger, ovvero delle regole che servono per il targeting dei clienti (ad esempio, “apri la chatbox dopo che il cliente è stato inattivo per 30 secondi”).

L’edizione Basic offre chat simultanee illimitate e 2 trigger per 14 $/utente al mese (o 11,20 $ per l’abbonamento annuale). L’edizione Advanced offre trigger illimitati e rapporti avanzati sulle chat per 25 $/utente al mese (o 20 $ all’anno). Esiste anche l’edizione Premium, che fornisce rapporti ancora più avanzati e consente di rimuovere il brand di Zopim dalla chatbox per 55 $/utente al mese (o 44 $ all’anno).

OlarkSmall

Anche Olark ha varie versioni e tutte hanno le stesse funzionalità principali, ma ciò che varia è il numero di utenti che possono usare l’account. Si inizia con 17 $ al mese per 1 utente e 49 $ al mese per 4 utenti. Per 129 $ al mese, si possono inserire 8 utenti e dividere gli utenti in gruppi; per 243 $ al mese, 15 utenti e l’accesso all’assistenza telefonica.

Tutti i prezzi vengono scontati del 10% se si sottoscrive un contratto annuale e del 30% se il contratto è biennale.

LivepersonSmall

La versione gratuita di LivePerson dà accesso completo a un solo utente. In seguito, il prezzo varia a seconda di quante conversazioni si prevedono di avere ogni mese e non è necessario pagare per ogni utente che usa l’account. Una conversazione equivale a un “engagement” e ogni mese si può acquistare un pacchetto come si vede nella tabella qui sotto:

  • 20 $ /mese – 12 engagement
  • 50 $ /mese – 30 engagement
  • 92 $ /mese – 55 engagement
  • 166 $ /mese – 100 engagement
  • 298 $ /mese – 180 engagement
  • 545 $ /mese – 330 engagement

Nota: con un abbonamento annuale si ha accesso a uno sconto del 10% su tutti i pacchetti.

Quindi, se si prevedono 11 conversazioni o “engagement” al giorno (330 al mese), si dovranno pagare 545 $ al mese. Pertanto, LivePerson è molto più costoso rispetto agli altri programmi, che ti offrono conversazioni illimitate a un costo fisso per ogni utente.


Caratteristiche

Ecco le funzionalità comuni a tutti e tre i programmi:

  • Un’icona personalizzabile da inserire sul proprio sito web e che permette di aprire la chatbox. È possibile modificarne lo stile, il colore, le dimensioni, la posizione e altro ancora.
  • Regole di targeting per stabilire quando debba apparire l’icona della live chat. Alcune regole sono: chiedere all’utente di interagire dopo trenta secondi che si è collegato al sito; bloccare la chat se il cliente proviene da un determinato paese, ecc.
  • Una dashboard online e un’app mobile che consentono al proprietario del sito e al suo team di interagire in chat con gli utenti. Dalla chatbox, sarà possibile identificare la posizione del visitatore, la sua attività di navigazione, il tempo di permanenza sul sito, l’indirizzo IP e altro ancora.
  • Strumenti per la chat che, ad esempio, consentono di trasferire una conversazione a un altro operatore, di bloccare un utente non desiderato o di visualizzare la cronologia delle conversazioni.
  • Compatibilità con la maggior parte delle lingue, anche con gli alfabeti RTL (da destra a sinistra) come l’arabo.
  • Rapporti su visitatori, chat, operatori e altro ancora.
  • Integrazione con CRM, help desk ed e-commerce (vedi sotto).

Oltre a queste funzionalità principali, i programmi includono risposte predefinite, consentono di inviare le conversazioni tramite e-mail, ecc. A differenza di Olark, Zopim e LivePerson offrono strumenti più avanzati. Facciamo un confronto:

ZopimSmall

Zopim offre numerosi strumenti avanzati, ad esempio le risposte predefinite che gli operatori possono utilizzare in chat. Per inserirle, basta iniziare a digitare e Zopim fornirà dei suggerimenti.

Inoltre, anche il visitatore ha a disposizione una vasta gamma di funzionalità. Infatti, è possibile visualizzare la chat in una finestra singola, allegare file, inviare le conversazioni tramite e-mail e dare un voto all’operatore.

Alcuni rapporti, come quelli relativi all’efficienza dell’operatore e alla durata delle conversazioni, sono disponibili solo per gli utenti avanzati (25 $ al mese) e premium (55 $ al mese). In ogni caso, i piani Basic e Free consentono di esportare in formato CSV i dettagli delle conversazioni, che comprendono l’indirizzo email, il nome e l’IP dei clienti. Inoltre, tutti gli utenti che hanno accesso all’account possono visualizzare il rapporto relativo all’analisi dei visitatori per avere una panoramica in tempo reale delle attività che si svolgono sul sito web (vedi foto qui sotto).

FeaturesZopium

OlarkSmall

Olark è un programma che offre solo le funzionalità essenziali. L’unico strumento in mano al visitatore è la possibilità di lasciare un feedback sull’operatore alla fine della conversazione. Inoltre, Olark è l’unico programma che non offre un’app mobile; tuttavia, viene fornita una lista di app terze che sono compatibili con il software e che vanno installate (vedi qui).

Olark permette di visualizzare diversi rapporti, tra cui le statistiche degli operatori e i voti che hanno ricevuto. Come nel caso di Zopim, è possibile esportare in formato CSV le informazioni relative alle conversazioni avvenute in un determinato periodo di tempo

LivepersonSmallLivePerson offre la maggior parte dei vantaggi che abbiamo visto nell’analisi di Zopim: una lista di risposte predefinite (anche se non sono presenti i suggerimenti), la possibilità di aprire la chat in una finestra singola, stampare e inviare le trascrizioni tramite e-mail, dare un voto all’operatore.

Inoltre, il software dispone di funzionalità peculiari. Infatti, il sistema è in grado di rilevare quando un utente utilizza un linguaggio offensivo e lo comunica al proprietario del sito affinché possa intervenire tempestivamente. Inoltre, dà la possibilità di creare campagne banner sulle promozioni del sito che possono essere inserite anche nelle regole di targeting della chat. Per quanto riguarda i rapporti, i pochi che sono disponibili mostrano informazioni standard, come la durata media di una conversazione e il numero di “engagement” di ciascun operatore.


Installazione e facilità d’uso

Tutti e tre i programmi sono molto facili da configurare e basterà copiare e incollare il loro codice HTML sul sito. Nel lungo periodo, tuttavia, ho notato che Zopim è il servizio più affidabile. Olark mi è sembrato abbastanza complicato, mentre Live Person è una via di mezzo.

ZopimSmall
Zopim ha funzionato perfettamente durante i test che ho eseguito. Tra tutti i programmi che ho, è quello che dispone dell’interfaccia migliore per interagire con i clienti. Tutte le informazioni rilevanti sono facilmente consultabili (posizione del visitatore, attività di navigazione, indirizzo IP/browser). Inoltre, è possibile accedere alla cronologia delle conversazioni e aggiungere delle note per ogni cliente dove si possono includere dettagli come il nome, l’indirizzo e-mail e il numero di telefono).

EaseZopim
OlarkSmall

Anche Olark ha una grafica semplice e intuitiva, ma non fornisce molti strumenti come Zopim (ad esempio, la cronologia e le note). Inoltre, è più lento degli altri programmi: quando l’ho provato, alcuni messaggi impiegavano dai 20 ai 30 secondi per essere ricevuti.

EaseOlark

LivepersonSmall
Al pari di Zopim, LivePerson ha funzionato benissimo durante le prove: la navigazione era fluida e i messaggi venivano ricevuti istantaneamente. L’interfaccia ha una grafica molto bella, anche se un po’ caotica, poiché le informazioni relative ai visitatori (indirizzo IP, posizione, ecc.) vengono visualizzate su varie schede. Sebbene questa disposizione abbia i suoi vantaggi, l’interfaccia diventa più complicata da gestire, a differenza di quella di Zopim in cui tutti i dettagli vengono presentati in un’unica pagina.
EaseLiveP

Integrazioni

ZopimSmall

Zopim è compatibile con diversi CRM e help desk, tra cui Salesforce, SugarCRM, Zoho CRM e ZenDesk. L’integrazione bidirezionale permette sia di usare la chat negli altri software, sia di sincronizzare i dati tra due programmi. Facciamo un esempio: se Zopim è collegato a Zoho, le informazioni relative ai contatti contenute nel CRM appaiono automaticamente quando un visitatore invia un messaggio. Parallelamente, le note sugli utenti che vengono aggiunte durante la conversazione verranno salvate nel CRM.

OlarkSmall

Olark può essere collegato con svariati servizi, tra cui Salesforce, Highrise, Nutshell, ZenDesk ed Elevio. Il fiore all’occhiello di questo programma, tuttavia, sono le integrazioni per gli e-commerce, come Bigcommerce, Shopify, Magento, Volusion 3dcart, xcart e Prestashop, che consentono di ottenere informazioni specifiche quando si sta interagendo con gli utenti. Ad esempio, nel caso di Shopify, è possibile visualizzare il contenuto del carello dei clienti mentre si è in chat.

Anche Olark può essere integrato con altri servizi di messaggistica, come iChat e Google Talk, consentendo di utilizzare queste piattaforme invece della dashboard online del programma.

LivepersonSmall
 
LivePerson può essere collegato alla maggior parte dei CRM basati su web, tra cui Salesforce, Zoho CRM e Insightly. Tuttavia, queste integrazioni non vengono supportare ufficialmente. È possibile inviare i dati al sistema, ma non ottenere dei rapporti per visualizzare, ad esempio, i dati dei visitatori. Inoltre richiede una configurazione manuale poiché è necessario inserire il modulo Lead (vedi qui).

Conclusioni

Che cosa è emerso dal confronto tra ZopimOlark e LivePerson? Zopim ha un prezzo molto conveniente (56 $ al mese per 4 utenti a fronte dei 166 $ al mese richiesti da LivePerson), anche se si preventivano poche conversazioni giornaliere. Inoltre, rispetto a Olark, offre funzionalità molto più avanzate e ha un’interfaccia più curata e affidabile. Per questi motivi, consigliamo Zopim come la migliore live chat per le piccole imprese.

olark review

Recensione di Olark, un’app di live chat per assistenza clienti

olark review

Se siete coinvolti nella gestione di un negozio online, non avete di certo bisogno che vi parli dell’importanza e del valore della chat live come metodo di supporto clienti, poiché non solo agevola l’assistenza in sé, ma può anche contribuire ad aumentare le vendite.

Se siete in procinto di aprire un negozio online, o se già ne avete uno attivo senza live chat, sarebbe una mossa prudente incorporare questa funzionalità nel vostro negozio non appena possibile.

Se siete interessati a quest’argomento, leggete anche i seguenti articoli:

  • Recensione di BoldChat, un’app di live chat per assistenza clienti
  • Recensione di Comm100, un’app di live chat per assistenza clienti
  • Recensione di Helloify, un’app di live chat per assistenza clienti

Esistono diverse buone applicazioni di live chat disponibili sul mercato che è possibile integrare nel proprio negozio senza troppi sforzi. Una di queste è Olark ed andremo ad esaminarla in questo articolo. Prima di iniziare con la recensione, vorrei però menzionare brevemente un altro aspetto importante da cui è possibile trarre grandi benefici.

Sebbene la live chat sia un modo molto utile per aumentare le vendite online, esistono molti altri metodi di promozione delle vendite che è possibile utilizzare a proprio vantaggio e di cui si discute nella sezione consigli sull’e-commerce.

Passiamo ora alla recensione di Olark.

Caratteristiche

Funzionalità di base – Olark è un’applicazione completa per live chat e fornisce tutte le funzionalità di base necessarie.

Olark design

Struttura della finestra di chat personalizzabile – Le opzioni di personalizzazione consentono di dare un tocco di autenticità alla finestra di chat.

Targeted Chat – un’utile funzione di chat pensata per le aziende, disponibile con Olark, che consente alle discussioni in arrivo di essere indirizzate a specifici operatori o dipartimenti.

Chat Ratings – una funzionalità che consente ai visitatori e/o clienti di valutare la propria esperienza alla fine di una sessione di chat. Questa funzionalità è disponibile con l’applicazione.

Messaggistica off-line – un’altra funzione di chat essenziale per le aziende, fornita da Olark, con cui gli utenti possono lasciare messaggi anche quando nessun operatore è in linea.

Integrazione con CRM – una funzionalità particolarmente utile se si considera che il supporto via chat rappresenta una delle pratiche di gestione dei rapporti con la clientela (Customer Relationship Management o CRM). Olark supporta l’integrazione con molte delle principali applicazioni e piattaforme CRM, tra cui SugarCRM, ZenDesk, SalesForce, Highrise, ecc.

Co-Browsing – una funzionalità estremamente utile e vantaggiosa per un’applicazione di chat aziendale che consente all’operatore e all’utente di condividere la finestra del browser. Questa funzione è supportata da Olark.

Try-ShopifyIntegrazione con piattaforme di e-commerce – dal momento che quasi tutti i negozi online sono ospitati su una delle tante piattaforme di e-commerce, le relative opzioni di integrazione rappresentano una funzionalità essenziale per un’applicazione di live chat. Olark fornisce integrazione con le piattaforme più popolari come BigCommerce, Magento, WordPress e altre.

Analytics – un’altra funzione davvero utile in un’applicazione di chat, disponibile con Olark. Diversi esempi di conversazioni con gli utenti vengono monitorati, salvati ed analizzati direttamente dall’applicazione che supporta anche l’integrazione con Google Analytics.

Olark reviewApp per smartphone e tablet – nessuna app proprietaria è al momento offerta da Olark ad operatori o utenti. Tuttavia, client di chat di terze parti possono essere utilizzati con l’applicazione

Strumenti per gli sviluppatori – Olark fornisce API con cui gli sviluppatori possono integrare le funzioni di live chat nelle proprie applicazioni.

Abbonamenti e tariffe

Olark offre i seguenti quattro piani mensili:

  • Bronze Plan a $15 al mese
  • Gold Plan a $44 al mese
  • Platinum Plan a $116 al mese
  • Ultimate Plan a $219 al mese

Il 10% e 30% di sconto sono offerti rispettivamente ai piani di fatturazione annuale e biennale, come mostrato nella schermata qui sotto:

Olark pricing

Piano e prova gratuiti

Olark offre anche un piano gratuito con funzionalità limitate. I piani a pagamento prevedono un periodo di prova gratuita della durata di 14 giorni.

Per iniziare la prova gratuita di Olark, clicca qui.

Conclusion

Olark risulta un’applicazione di chat per aziende matura e dotata della maggior parte degli elementi essenziali. La mancanza di un’app per dispositivi mobili ufficiale (offerta da molti concorrenti) è forse l’unico maggior difetto, se potete farne a meno vale la pena provare Olark.

Iniziate la vostra prova gratuita cliccando qui.

Voto Finale: 4.2 – Recensione di Catalin Zorzini

10 strumenti per creare un chatbot

Per la maggior parte delle persone, costruire un robot può sembrare un’impresa ardua, mentre creare un chatbot è molto più semplice e alla portata di tutti. Un chatbot è un’Intelligenza Artificiale (IA) che chatta automaticamente con gli utenti di internet e risponde alle loro domande.

Un chatbot può funzionare in diversi modi: ad esempio, può interagire con gli utenti, fornire assistenza, informare sul meteo e addirittura contestare una multa per parcheggio scaduto (con successo). A livello aziendale, i chatbot rispondono alle domande dei clienti e svolgono varie attività che semplificano il lavoro.

A questo punto, la domanda sorge spontanea: dove si compra o come si crea un chatbot? Niente di più semplice: ecco una lista di app che faranno al caso tuo. La maggior parte di esse non richiede neanche conoscenze di programmazione.

Chatfuel

Chatfuel è un’app per creare chatbot su Facebook Messenger e Telegram ed è pensata per chi gestisce una pagina aziendale su Facebook. Chatfuel guida l’utente passo dopo passo nel processo di creazione del chatbot e non richiede l’inserimento di codici. Inoltre, consente di modificare una risposta e di aggiungere nuovi contenuti semplicemente inserendo dei collegamenti ipertestuali.

Ad esempio, nel caso della pagina di un hotel, il chatbot elencherà le camere disponibili a seconda della data richiesta. Successivamente, guiderà i clienti passo dopo passo nel processo di prenotazione in maniera facile e intuitiva.

Botsify

Anche Botsify è un creatore di chatbot pensato per chi usa Facebook. Per utilizzarlo, è necessario collegarsi a botsify.com, collegare il proprio account Facebook, installare un webhook e scrivere i comandi del chatbot; a questo punto, sarà lui a occuparsi del servizio clienti al posto tuo. Attenzione: è possibile collegare il proprio profilo solo se si dispone di un piano a pagamento. Tuttavia, la versione gratuita consente di creare un numero illimitato di chatbot.

Grazie a Botsify, è possibile presentare i propri servizi sotto forma di carta navigabile. Inoltre, si possono aggiungere immagini per rendere le conversazioni e le transazioni più semplici da seguire, migliorando così la qualità del servizio.

Smooch

Grazie ai Chatbot connectors è possibile creare un chatbot e collegarlo ai canali di messaggistica. Il risultato? Il bot risponderà ai clienti, automatizzando i flussi di lavoro più comuni, come organizzare i dati provenienti da moduli, fornire feedback, gestire la pianificazione e i processi di pagamento.

Facebook Messenger Platform

La buona notizia è che viene fornita una guida completa per creare un chatbot secondo le proprie esigenze. Inoltre, vengono presentati dei casi di studio su bot già esistenti, come quelli della CNN (notizie) e Poncho (meteo).

Beep Boop

La stessa regola vale per i bot di Messenger che usano un’API Send/Receive. In questo caso, il bot può essere impiegato nelle pagine aziendali su Facebook, dove interagirà con i clienti in tempo reale, rispondendo alle loro domande e guidandoli nel processo d’acquisto.

API.ai

API.ai è un potente strumento pensato per creare bot conversazionali su Facebook Messenger, ai quali è possibile incorporare contesti avanzati, assistenza al dialog management ed e-fulfillment. API.ai è stato progettato per semplificare la vita sia agli sviluppatori sia ai non addetti ai lavori: infatti, basta seguire un semplice processo composto da tre fasi per costruire un bot “intelligente”.

In primo luogo, si dovrà creare un agente e fornirgli alcuni esempi testuali di come interagiscono gli utenti. Successivamente, API.ai si occuperà del compito più importante nel processo di creazione del bot, ovvero lo “allenerà”. Una volta terminata questa fase, sarà solamente necessario collegare il bot e avviarlo.

Telegram Bots

I bot creati con tale API riescono a svolgere diversi compiti, come inviare notifiche personalizzate, notizie, promemoria o messaggi di avviso; è altresì possibile integrarli con altri servizi, come Github o Youtube; infine, possono essere usati per creare giochi, come il bot per giocare a scacchi.

Botkit

Bots made with Botkit have a few key capabilities that can be used to create a clever, conversational application. These capabilities map the way real humans talk to each other by listening, saying and replying. With these core actions, almost any type of conversation can be generated.

Menzioni d’onore

Kit Bot

Init.ai

Init.ai permette di creare, “allenare” e impiegare app conversazionali intelligenti. I bot creati interagiscono con i tuoi clienti tramite Facebook Messenger, il tuo sito web o addirittura SMS. L’app vanta un potente sistema di comprensione del linguaggio naturale e di apprendimento automatico in grado di segmentare le frasi e di analizzare il contesto conversazionale. Sfortunatamente, il servizio non è ancora disponibile. Per non perderti la data di lancio iscriviti a questa lista di attesa.