Hetamap Mousestats
in , , ,

La svedese MouseStats fornisce Eye-Tracking HeatMaps per registrare e monitorare le aree visualizzate del tuo sito internet

Con aziende da miliardi di dollari che si affidano interamente a internet, Web Analytics è diventato un argomento importante e utile. La misurazione, raccolta, analisi e segnalazione di dati internet possono essere utilizzati per comprendere il comportamento dell’utente e ottimizzare l’utilizzo della rete. Non è solo uno strumento per misurare il traffico sulla rete, ma può essere utilizzato come uno strumento per la ricerca di affari e di mercato, e per valutare e migliorare l’efficacia di un sito internet.

Vengono utilizzate diverse metodologie come l’analisi dei file di log del server in rete, l’analisi dei clic, l’analisi del ciclo di comportamento e permanenza dei clienti, la codifica delle pagine e persino i cookie. I servizi di analisi della rete più comuni come Google Analytics indicano solo statistiche generiche, come quante visite hai avuto e quale fosse il flusso da una pagina all’altra, da collegamento a collegamento.

HeatMaps fornisce molti più dettagli sul comportamento dell’utente all’interno della pagina. Può mostrarti potenzialmente quali sono i luoghi dove i clienti hanno cliccato di più, dove si sono soffermati, fermati e hanno prestato più attenzione. La svedese MouseStats è una start-up che unisce HeatMaps ad ogni movimento del mouse, clic e scorrimento per fornire un’analisi dettagliata del tuo sito internet in un colpo d’occhio.

Sette servizi forniti da MouseStats

Mouse Move HeatMaps: la maggior parte delle volte (88% secondo MouseStats), l’occhio segue il puntatore del mouse. La Mouse Move Heat è una semplice heatmap che registra i più piccoli movimenti del mouse. Questo può essere usato per scoprire cosa distrae gli utenti e cosa attrae la loro attenzione.

AreaStats

Questa è una caratteristica molto interessante in cui è possibile disegnare un quadrato attorno ad un’area ed ottenere statistiche su quella zona. Puoi avere più aree nella tua pagina e confrontare grafici in tempo reale. Questo funziona non solo per le immagini, ma per qualsiasi parte della pagina.

Click HeatMaps

Questo è il metodo più semplice di analisi che offre la maggior parte degli strumenti di analisi e tiene conto solo di quali collegamenti/pulsanti gli utenti utilizzino più frequentemente.

Attention Map [Mappa di Attenzione]

Questa mappa mostra quale parte della pagina catturi la massima attenzione. Puoi quindi inserire i tuoi contenuti importanti o annunci in quella zona.

Scroll HeatMaps [Scorrimento]:

Una caratteristica unica che ti dice come i visitatori scorrono le pagine lunghe del tuo sito internet. Ciò consente di analizzare anche quelle aree della pagina non visibili.

HeatMaps Personalizzabili:

Puoi creare nuovi heatmaps basati su attributi personalizzati per analizzare il comportamento di determinati gruppi di visitatori.

Riproduzioni visite

Questo è come una registrazione del comportamento dei visitatori sulle tue pagine in tempo reale. Inquietante, lo so, ma può essere utile per analizzare come i visitatori utilizzano il tuo sito. Le riproduzioni funzionano anche se il tuo sito è giù o anche se hai completamente modificato la struttura del sito.

Abbiamo provato questo sul nostro Pluggd.in ed ecco un Click HeatMap e un Mouse Map per la homepage PI:

Analizzando la prima mappa di calore sopra indica chiaramente che ciò che pensavamo fosse un’area molto attraente sul frammento di post – la thumbnail dell’immagine – non viene quasi mai cliccata. Forse dovremo organizzarlo meglio. Inoltre, gli annunci a destra non solo non vengono cliccati come nel primo heatmap, ma anche il puntatore del mouse raramente raggiunge quella zona. [Nota per me stesso: parlare con Ashish e vedere se abbiamo bisogno di riorganizzare le cose].

Ecco un’altra istantanea del progetto Pluggd.in di MouseStats che mostra le animazioni dei visitatori, inclusi i movimenti del mouse, oltre ai dettagli relativi al tempo di visita, al browser e al sistema operativo nonché alla risoluzione dello schermo. Nell’effettiva pagina del pannello di progetto, il pulsante Play riprodurrebbe un video (che non può essere incorporato qui), che è come se guardassimo da dietro le spalle di un visitatore al sito.

Un problema che ho affrontato con il prodotto quando lo abbiamo provato su Pluggd.in era che dopo aver esaurito il limite gratuito di visualizzazioni di pagine, circa 15 minuti, MouseStats ha iniziato a inviare messaggi di posta elettronica che dicevano “Progetto disattivato a causa di un uso eccessivo: Pluggd.in” ogni volta che qualcuno visitava il sito. Mentre questo mi dava ancora un’idea di quanti utenti ci visitavano in tempo reale, è diventato velocemente un flusso di mail continuo ed indesiderato. Naturalmente, ho smesso di ricevere fastidiosi messaggi di posta elettronica dopo aver rimosso quel script dal nostro sito.

Il tariffario è semplice e basato sul numero di visualizzazioni di pagine al mese, e le visualizzazioni di pagina non sono limitate a un dominio solo! Ciò significa che lo stesso piano può essere condiviso su più proprietà se ne disponi. C’è anche un piano di prova in cui è possibile creare due progetti per un massimo di 100 pagine visualizzate.

I visitatori hanno anche la possibilità di optare di uscire da MouseStats se non vogliono essere tracciati. Il monitoraggio è attivato/disabilitato tramite un cookie e MouseStats fornisce una pagina graziosa per optare di uscire o tornarci dentro.

Un’altra caratteristica interessante (su loro affermazione) del prodotto è la condivisione di heatmap. Puoi condividere le tue heatmap con chiunque desideri con un URL di accesso temporaneo. Possono accedervi direttamente senza dover registrarsi. Ciò non ha funzionato per noi durante il nostro piccolo processo di prova, ma spero che sia perché non era un abbonamento a pagamento.

Anche se ci sono alcuni prodotti come ClickTale, MouseFlow e ClickHeat che forniscono funzionalità simili, MouseStats offre molto di più e ad un prezzo inferiore. Le Heat Maps sono generalmente un utile concetto di analisi. Puoi utilizzare queste heatmap per rispondere a domande come dove è il posto migliore per mettere gli annunci, cosa distrae i visitatori, quale immagine sulla tua pagina attrae più attenzione, quale link deve essere spostato, su quale parte del sito devi concentrarti, e se gli utenti trovino il percorso che desiderano in modo rapido e intuitivo. Questi possono essere utilizzati per aumentare i tassi di conversione e massimizzare il ROI. Se hai un prodotto basato su internet, fai un giro di prova su MouseStats e facci sapere nei commenti.

Comments

Leave a Reply

Loading…

Facebook Ads Tools

11 strumenti di pubblicità su Facebook che ti risparmieranno tempo e denaro

Shopify Apps

Le Shopify Apps di cui hai bisogno per vendere più prodotti